Menů principale
 Notizie
 Grafica
 Forum
 Links
 Retro Trailer
 Recensioni
 Modelli Amiga
 Storia Amiga
 Lista Utenti
 Policy sito
Ricerca Google

Login

Nick


Password


09 Settembre 2018 Postato da: alessandrobilbao
Browser per Amiga - Proposta
Visto che internet oramai da molti anni non é più utilizzabile su Amiga in quanto le pagine sono diventata estremamente complesse e arrancano anche CPU immensamente più potenti come i core2, perche nessuno ha mai pensato ad un sistema tipo il vecchio Browser Opera dove il grosso della decodifica della pagina veniva fatto da un server messo in mezzo e poi veniva rimandato a Opera "predigerito" e in forma più semplice? Ricordo questo approccio nei primissimi Nokia che potevano andare su internet...
Commenti: 11  Aggiungi  - Leggi

Indice: Forum / Zona libera


Il Webmaster

Post inviati: 3084

Visulizza profilo Messaggio Personale
79.30.227.*** Mozilla/5.0 (Linux; Android 6.0.1; SM-N910F Build/MMB29M) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/68.0.3440.91 Mobile Safari/537.36
Commento 1
Mak73 9 Settembre 2018    10:21:13
Non hai una visione ben chiara di come funziona il tutto.

Questa pagina è stata creata dal server con uno script PHP, in seguito viene inviata al browser in formato html e quindi visualizzata. Il problema viene con il javascript che invece deve per forza di cose essere incorporato nel browser perché questo linguaggio permette di modificare in locale ogni aspetto della pagina rendendola interattiva senza per forza interagire col server. Ovviamente poi può anche fare delle chiamate al server per ottenere dati aggiuntivi per la pagina attualmente visualizzata. Tutto questo fa si che per ogni interazione con una pagina non sia strettamente necessario richiedere al server la rielaborazione del tutto, riducendo notevolmente il lavoro sia per il server che per il browser.

Il problema nasce quando della pagine web sfruttano pesantemente javascript per creare effetti vari, tipo far scorrere le pubblicità o amenità varie.

Il fatto è che non avrebbe senso "spostare" il javascript sul server perché a quel punto questi ultimi dovrebbero avere delle potenze mostruose per far fronte ad ogni più piccola richiesta. Il sistema attuale è il più logico, il fatto che gli Amiga non siano in grado di supportarlo, come ogni altro computer dello stesso periodo, non vuol dire che sia sbagliato.

Pace e bene a tutti.

Post inviati: 1563

Visulizza profilo Messaggio Personale
5.169.143.*** Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 11_4_1 like Mac OS X) AppleWebKit/605.1.15 (KHTML, like Gecko) Version/11.0 Mobile/15E148 Safari/604.1
Commento 2 in risposta al 1 di Mak73
alessandrobilbao 9 Settembre 2018    14:06:23
Citazione

Non hai una visione ben chiara di come funziona il tutto.

Questa pagina è stata creata dal server con uno script PHP, in seguito viene inviata al browser in formato html e quindi visualizzata. Il problema viene con il javascript che invece deve per forza di cose essere incorporato nel browser perché questo linguaggio permette di modificare in locale ogni aspetto della pagina rendendola interattiva senza per forza interagire col server. Ovviamente poi può anche fare delle chiamate al server per ottenere dati aggiuntivi per la pagina attualmente visualizzata. Tutto questo fa si che per ogni interazione con una pagina non sia strettamente necessario richiedere al server la rielaborazione del tutto, riducendo notevolmente il lavoro sia per il server che per il browser.

Il problema nasce quando della pagine web sfruttano pesantemente javascript per creare effetti vari, tipo far scorrere le pubblicità o amenità varie.

Il fatto è che non avrebbe senso "spostare" il javascript sul server perché a quel punto questi ultimi dovrebbero avere delle potenze mostruose per far fronte ad ogni più piccola richiesta. Il sistema attuale è il più logico, il fatto che gli Amiga non siano in grado di supportarlo, come ogni altro computer dello stesso periodo, non vuol dire che sia sbagliato.



Dici che servirebbero potenze mostruose? Alla fine sarebbero poche migliai gli utenti Amiga a usarlo e nemmeno cntenporanei. Permetterebbe (come se fosse una specie di terminale, ma non ho le idee chiarissime) di usufruire di una certa quantitá di pagine, tutto cio per pure divertimento/sfida, non ci andrei sul sito della banca con l’Amiga...

Amiga 4000/040 - CyberStorm PPC - Cybervision PPC - X-Surf 100 - Bridgeboard A2386SX 8Mb - ISA VGA - ISA Sound Blaster 16 - Hard disk UWSCSI - Masterizzatore IDE - ZIP IDE

Amigista since 91 - GNU/debian User Since 2000 - Solaris/Sparc Since 2001 - MOS 2011

Post inviati: 368

Visulizza profilo Messaggio Personale
87.14.46.*** Mozilla/5.0 (X11; Linux x86_64; rv:60.0) Gecko/20100101 Firefox/60.0
Commento 3
VagaPPC 10 Settembre 2018    11:54:32
È una bella idea, ma credo che sia difficilmente realizzabile.

In pratica quello che dici sarebbe simulare la pratica che usava Opera Mobile che renderizzava l'indirizzo per renderlo più fluibile al cellulare.
La ragione all'epoca era il risparmio della banda, poiché riduceva la dimensione delle immagini.

Ciò nonostante non significa che la cosa sia irrealizzabile su Amiga. Purtroppo bisogna fare i conti con il dio denaro. Un operazione del genere vorrebbe almeno un Server con una buona Banda, e un Broswer scritto ad hoc per poterlo sfruttare.
La potenza del Server è relativa, poiché con quello che offre il mercato oggi sarebbe sufficiente acquistare un server virtuale e man mano espandere la potenza in base alla richiesta. Volendo il mercato offre soluzioni di server Superscalari che permettono di fare la stessa cosa.
Una volta realizzato tutto incontreremo altri problemi, es:
- Le transazioni commerciali, banche, paypal, amazon, non funzionerebbero a causa della connessione indiretta (capitava anche con Opera).
- La pesantezza delle pagine che vuole molta potenza di calcolo è dovuta ai programmi Java, javascript o meglio AJAX, non fuzionerebberò.
- La cosa più pesante in assoluto nell'utilizzo medio di un computer, cioè lo streaming non ha soluzione, YouTube è l'unica cosa che va lenta su un Dual CPU G5 a 2GHz con una x800 e MorphOS che pesa quanto una mosca.

Lo sviluppo del software più l'infrastruttura del sistema ha un costo non indifferente il punto è come facciamo rientrare i costi?
Pubblicità?
Far pagare il servizio?
Anche espandendolo a tutto il retro computing non credo che sia facilmente fattibile.

Per canto mio sto pensando a un altra soluzione che è già fattibile in AmigaOS4.1 e parzialmente in AmigaOS e MorphOS.
Ovvero avviare un bel server X in Amiga ed importare direttamente un Broswer come Firefox eseguito su un Linux nel WorkBench, con un NAS condiviso per i Download.
Ho visto dei server X per Amiga che girano pure su 1.3, ma sono datati e bisogna lavorare molto sulla configurazione di xorg e dato la rarità della richiesta c'è anche assenza di documentazione specifica (ci ho già provato).
Le AmiCygnix vanno bene, ma sono molto lente e solo per AmigaOS4.1.
Infatti non appena riuscirò a emulare la Sam + AOS4.1 sul mio mac G5, la prima cosa che farò sara installarle per avere tutta la suite Linux in ambiente Amiga. Ma è un lavoraccio e il tempo è poco.

Lo sviluppo di un ServerX per Amiga ha poco interesse

WorkStation: PowerMac DualG5 2Ghz - PowerMAC G4 450Mhz 1Gb - MorphOS *** PC AMD FX6300 16Gb RAM 3.5Ghz - Win7, debian ***

Amiga 500,1200 dismessi, A4000/60 PowerPPC, CybervisionPPC: Non funzionanti conservati come monumenti *** SUN Ultra5: Solaris8/9, debian (in attesa di utilizzo)

VagaPPC

Post inviati: 432

Visulizza profilo Messaggio Personale
95.235.216.*** Mozilla/5.0 (X11; Ubuntu; Linux x86_64; rv:62.0) Gecko/20100101 Firefox/62.0
Commento 4
majinga 10 Settembre 2018    17:55:06
I sistemi tipo Opera, Nokia ecc, nascono con lo scopo di risparmiare banda, non di alleggerire il carico sul browser.

L'unica cosa comprimibile sono le immagini, e un poco le pagine web se non hanno nessun sistma per conto loro.
Per alleggerire le cose lato browser andrebbero rimossi tutti gli script, il che renderebbe molti siti praticamente inutilizzabili.

L'unica cosa che avrebbe senso sarebbe creare un browser che usi le versioni mobile dei siti invece che quelli standard. In questo modo si avrebbe anche il vantaggio della risoluzione.
Non so se esistono ancora siti fatti in questo modo, ma le vecchie versioni per WAP erano perfette. che poi erano quelle che venivano visualizzate dai vecchi nokia o da opera mini ecc.

Ciao a tutti

Post inviati: 4488

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.23.*** Mozilla/5.0 (X11; Linux i686; rv:52.9) Gecko/20100101 Goanna/4.1 Firefox/52.9 PaleMoon/28.0.1
Commento 5
amiwell79 11 Settembre 2018    13:37:57
sarebbe un ottima idea quella del mobile

Commento modificato il 11/09/2018 alle ore 13:49:11


https://www.actionaid.it/

https://soundcloud.com/salvatoreabbate-ita

Amigista since 91 - GNU/debian User Since 2000 - Solaris/Sparc Since 2001 - MOS 2011

Post inviati: 368

Visulizza profilo Messaggio Personale
79.20.114.*** IBrowse/2.4 (AmigaOS 3.9; 68K)
Commento 6
VagaPPC 11 Settembre 2018    16:12:20
Ho provato ad accedere ad alcuni siti in versione mobile da AmiKitX con IBroswe e AWeb.
Solitamente basta mettere una "m." prima dell'indirizzo, es:
http://m.youtube.it
http://m.facebook.com

Quando funziona la situazione migliora leggermente ma sempre lento.

WorkStation: PowerMac DualG5 2Ghz - PowerMAC G4 450Mhz 1Gb - MorphOS *** PC AMD FX6300 16Gb RAM 3.5Ghz - Win7, debian ***

Amiga 500,1200 dismessi, A4000/60 PowerPPC, CybervisionPPC: Non funzionanti conservati come monumenti *** SUN Ultra5: Solaris8/9, debian (in attesa di utilizzo)

VagaPPC

Post inviati: 432

Visulizza profilo Messaggio Personale
151.35.32.*** Mozilla/5.0 (Linux; Android 8.0.0; TA-1032 Build/O00623) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/68.0.3440.91 Mobile Safari/537.36
Commento 7
majinga 12 Settembre 2018    14:49:47
Purtroppo gli attuali siti per mobile non sono affatto leggeri.
Sono solo ottimizzati per schermi piccoli e per scroll verticale.

Siti wap pare che non ne esistano praticamente più.
E sicuramente oggi nessuno si mette a creare anche la versione wap di un sito.

Ho trovato questo sito su symbian che è in wap e sembra ancora attivo:
http://wap.allaboutsymbian.com/

Dei moderni siti mobile oltre alla risoluzione rimane utile anche la logica di app separate per ogni cosa.
Vuoi vedere un video? Non lo riproduce il browser, si apre l'app specifica.
Stessa cosa per l'audio ecc.

Questa logica potrebbe tornare utile in un browser per sistemi datati.

Amigista since 91 - GNU/debian User Since 2000 - Solaris/Sparc Since 2001 - MOS 2011

Post inviati: 368

Visulizza profilo Messaggio Personale
95.249.62.*** Mozilla/5.0 (Macintosh; PowerPC MorphOS 3.11; Odyssey Web Browser; rv:1.25) AppleWebKit/538.10 (KHTML, like Gecko) OWB/1.25 Safari/538.10
Commento 8
VagaPPC 15 Settembre 2018    09:35:34
Ci vorrebbe un broswer completo di javascript, java, flash scritto tutto in assembler

WorkStation: PowerMac DualG5 2Ghz - PowerMAC G4 450Mhz 1Gb - MorphOS *** PC AMD FX6300 16Gb RAM 3.5Ghz - Win7, debian ***

Amiga 500,1200 dismessi, A4000/60 PowerPPC, CybervisionPPC: Non funzionanti conservati come monumenti *** SUN Ultra5: Solaris8/9, debian (in attesa di utilizzo)

VagaPPC

Post inviati: 1435

Visulizza profilo Messaggio Personale
5.170.39.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/69.0.3497.92 Safari/537.36
Commento 9 in risposta al 8 di VagaPPC
schiumacal 15 Settembre 2018    12:12:25
Citazione

Ci vorrebbe un broswer completo di javascript, java, flash scritto tutto in assembler



In genrale
-----------
Attenzione, nessun browser è mai stato scritto in assembler... sarebbe un suicidio.
I browser si scrivono utilizzando un linguaggio ad alto livello e tra questi i più evoluti potrebbero essere: Java, C++, C sharp...
Ma nessuno vieta di scrivere un browser utilizzando anche altri linguaggi quali ad esempio: Pascal, C, Delphi, Visual Basic...


Riferito ad Amiga
-------------------
Ps. il supporto per: javascript, CSS, ecc. sarebbe assolutamente necessario, ma java e flash sono tecnologie proprietarie e non dovrebbe essere strettamente necessario implementarle dentro al browser ma dovrebbero essere viste come optional, infatti nei browser utilizzati con Windows, sia java che flash si installano separatamente entrando sui siti delle rispettive case madri e scaricando il software sul proprio PC.

Pss. flash ormai stà totalmente estinguendosi per essere sostituito da tecnologie molto più leggere e veloci.

AmigaOS purtroppo come per tanti altri Sistemi Operativi di nicchia, soffre molto se visto come un OS che deve supportare tutte le nuove tecnologie moderne sopratutto riferite al WEB... in sua difesa però dico anche che essendo l'unico computer al mondo ancora oggi molti sfruttato, nonostante il suo fallimento, per una serie di appassionati che ci crede ancora con il cuore, per AmigaOS escono ogni settimana aggiornamenti e nuovi software che tentano nel migliore dei modi di colmare i vuoti che si formano tra il passato ed il presente in campo informatico. Tutto questo non accade per nessun altro tipo di computer di nicchia...

Commento modificato il 15/09/2018 alle ore 12:13:37


Un giorno o l'altro risolverò equazioni di grado superiore a cinque.

Ciao a tutti

Post inviati: 4488

Visulizza profilo Messaggio Personale
46.141.23.*** Amiga-AWeb/3.5.09
Commento 10
amiwell79 15 Settembre 2018    15:43:36
visto che siamo in argomento, sto supportando un programmatore che dovrebbe portare sui nostri amiga un browser abbastanza decente, ne riparliamo tra qualche mese

https://www.actionaid.it/

https://soundcloud.com/salvatoreabbate-ita

Amigista since 91 - GNU/debian User Since 2000 - Solaris/Sparc Since 2001 - MOS 2011

Post inviati: 368

Visulizza profilo Messaggio Personale
95.249.62.*** Mozilla/5.0 (Windows NT 6.1; Win64; x64) AppleWebKit/537.36 (KHTML, like Gecko) Chrome/68.0.3440.106 Safari/537.36
Commento 11 in risposta al 9 di schiumacal
VagaPPC 15 Settembre 2018    22:49:03
Citazione

[In genrale
-----------
Attenzione, nessun browser è mai stato scritto in assembler... sarebbe un suicidio.
I browser si scrivono utilizzando un linguaggio ad alto livello e tra questi i più evoluti potrebbero essere: Java, C++, C sharp...
Ma nessuno vieta di scrivere un browser utilizzando anche altri linguaggi quali ad esempio: Pascal, C, Delphi, Visual Basic...

Riferito ad Amiga
-------------------
Ps. il supporto per: javascript, CSS, ecc. sarebbe assolutamente necessario, ma java e flash sono tecnologie proprietarie e non dovrebbe essere strettamente necessario implementarle dentro al browser ma dovrebbero essere viste come optional, infatti nei browser utilizzati con Windows, sia java che flash si installano separatamente entrando sui siti delle rispettive case madri e scaricando il software sul proprio PC.

Pss. flash ormai stà totalmente estinguendosi per essere sostituito da tecnologie molto più leggere e veloci.


Si lo so, la maggior parte è scritta in C++, in C# non credo che esista qualcosa.
In Assembler sarebbe ideale per Amiga perché è l'unico linguaggio che permette di sopperire alla carenza di potenza di calcolo.
Ma come dici tè è un lavoraccio, lo è già in C++ figuriamoci se qualcuno ha le risorse per poterlo fare :°

Citazione

AmigaOS purtroppo come per tanti altri Sistemi Operativi di nicchia, soffre molto se visto come un OS che deve supportare tutte le nuove tecnologie moderne sopratutto riferite al WEB... in sua difesa però dico anche che essendo l'unico computer al mondo ancora oggi molti sfruttato, nonostante il suo fallimento, per una serie di appassionati che ci crede ancora con il cuore, per AmigaOS escono ogni settimana aggiornamenti e nuovi software che tentano nel migliore dei modi di colmare i vuoti che si formano tra il passato ed il presente in campo informatico. Tutto questo non accade per nessun altro tipo di computer di nicchia...



Amiga è sempre stato un piccolo miracolo, ancora oggi mi trovo benissimo con molti programmi di grafica, poi con WinUAE anche sotto Linux posso fruttare la tavoletta Wacom per disegnare e devo dire che è una figata. Peccato che non riesco a far sentire la pressione con Photogenics, quello è un gran programma di disegno.
Ci vorrebbero dei tool per la conversione dei documenti da WordWorth a odt e l'equivalente per TurboCalc, ma non è detto che compaiano in futuro.

Secondo me dovremo organizzarci per formarci nella programmazione, con Python che è disponibile su tutti gli OS Amiga potremmo scrivere un sacco di roba e perché no, magari anche in gruppo.

WorkStation: PowerMac DualG5 2Ghz - PowerMAC G4 450Mhz 1Gb - MorphOS *** PC AMD FX6300 16Gb RAM 3.5Ghz - Win7, debian ***

Amiga 500,1200 dismessi, A4000/60 PowerPPC, CybervisionPPC: Non funzionanti conservati come monumenti *** SUN Ultra5: Solaris8/9, debian (in attesa di utilizzo)

VagaPPC


Indice: Forum / Zona libera

Utenti Online
Utenti registrati: 899 dal 1 Gennaio 2006
di cui online: 0 registrati - 
14 non registrati

Benvenuto all'ultimo utente registrato: Paolo_6860

Buon Compleanno a Enzo45s - 

© Amigapage 1998 - 2007 - Sito italiano dedicato alla piattaforma Amiga ed evoluzioni varie.
Struttura del sito interamente ideata e realizzata da Marco Lovera e Alessandra Lovera - Tutto il materiale inserito all'interno del sito č dei rispettivi autori/creatori.
E' assolutamente vietata la riproduzione o la manipolazione di tutti i contenuti o parte di essi senza l'esplicito consenso degli amministratori e degli autori/creatori.

Eseguito in 0.13409304618835 secondi